Esce oggi giovedi 18 febbraio “MADRE TERRA” il nuovo singolo e videoclip di FABIO CURTO

Esce oggi, giovedì 18 febbraio, “MADRE TERRA” il nuovo singolo e videoclip di FABIO CURTO, vincitore assoluto di Musicultura 2020 e già vincitore di The Voice of Italy nel 2015.

Link al videoclip ufficiale di “Madre Terra”: https://www.youtube.com/watch?v=FE-traiZMEA

 “Madre Terra” apre il nuovo anno musicale del cantautore e polistrumentista, che con questo brano rilascia un’ulteriore tessera del mosaico che comporrà il prossimo lavoro di inediti.

In perfetta armonia con il singolo “Domenica”, che gli è valso la vittoria a Musicultura e i più recenti singoli “L’altopiano” e “La Terra dei miei Figli” feat. Cisco & Fry, con “Madre Terra” Fabio Curto continua a raccontare il rapporto con la natura e la necessità di accogliere e vivere tale relazione nel modo più pieno possibile, realizzando una ballata dall’eco avvolgente.

FABIO CURTO PARLA DEL BRANO “MADRE TERRA” E DELLA REALIZZAZIONE DEL VIDEOCLIP

Ho sempre provato sensazioni indescrivibili davanti ai tramonti, davanti a quegli orizzonti infuocati del sud, oltre le colline, là dove si ha l’impressione che ci sia un posto che aspetta noi da sempre. Nei campi seminati dove correvo da bambino e nei vigneti d’inverno dove mi fermavo per riempire i polmoni di erba e di frasche bruciate. Lì mi sentivo vivo, mentre qualcosa nel petto scalciava e iniziava a gonfiarsi come una vela pronta a fare il suo lavoro. Questa canzone è un augurio affinché quel bambino, presente in tutti noi con storie diverse da narrare, non vada mai perduto.

Il video è nato chiacchierando con Ana, con cui ho realizzato la regia, dopo l’ascolto del brano pre-prodotto. Pensavo a questo personaggio che potesse incarnare il legame indissolubile tra l’uomo e la natura e rappresentare l’inesauribile stupore davanti alle sue manifestazioni. Quando abbiamo scelto Andrea Smith come attrice abbiamo capito che sarebbe stato fantastico perché grazie alla sua versatilità compare come una sorta di medium pagana che ascolta le voci del vento della terra e dell’acqua: saggia, piena di vita e materna, ma non estranea alla malinconia e ai dispiaceri che la vita spesso ci porta.

 

Performer dal grande talento, Fabio Curto ha all’attivo un EP, un album di inediti, numerosi premi e moltissimi concerti in tutto il mondo, a testimonianza di un’urgente e costante attività live che lo ha portato negli anni ad esibirsi in festival internazionali quali il “Pizza Fest Toronto 2018” (Canada), l’“Italian National Ball 2018” (Australia), il Festival Internazionale delle Arti in Bielorussia, fino a piazze come il Teatro del Cremlino di Mosca.

Fabio Curto con ‘Domenica’ vince l’edizione XXXI di MUSICULTURA 2020 in onda il 3 Settembre alle 23.40 su Rai2

La 31a edizione di Musicultura – Festival della canzone popolare e d’autore andrà in onda su Rai2 il 3 settembre alle 23.40, con la conduzione di Enrico Ruggeri.

Nella meravigliosa cornice dell’Arena Sferisterio di Macerata si sono esibiti grandi nomi della musica italiana ed internazionale come Asaf Avidan, Massimo RanieriRoberto Vecchioni, ToscaSalvador Sobral (vincitore dell’Eurovision 2017), Frances

co Bianconi, i Pinguini Tattici Nucleari, e il poeta filastrocchiere Bruno Tognolini.

In questa cornice unica e di altissimo livello Fabio Curto si è aggiudicato il primo premio della prestigiosa manifestazione, un grande appuntamento con la musica dal vivo, in particolare con la canzone d’autore e al suo connubio con la parola, la poesia, il teatro.

Una vittoria che è stata dedicata alla sua tenacia e alla forza con la quale in questi anni ha avuto il coraggio di “cambiare rotta” e di non seguire la popolarità e l’occasione data dalla vincita di un talent come “the voice”. Fabio ha deciso di fare la musica che ha sempre sentito dentro, un folk d’autore appassionato e denso di ispirazione e significato.

Il Cantautore calabrese ha trionfato con il brano ‘Domenica’, una ballata intensa e malinconica che incarna la migliore tradizione melodica italiana.

In conferenza stampa dice: “era il mio sogno nel cassetto, anche se dopo aver vinto The Voice nel 2015, catapultato in un mondo che non era il mio, ero indeciso se partecipare. Ma in fondo non mi è mai interessato vincere, ma far capire quanto amore metto in quello che faccio. Ho scritto il brano due anni fa in inglese, canticchiando una melodia che riassumeva le sensazioni della domenica con le famiglie riunite per strada. E’ una giornata che ho sempre amato fin da bambino, e in cui le persone sono anche più educate”.

Musicultura rappresenta per Fabio la consacrazione verso un pubblico attento e di critici musicali, affermandosi come uno dei più interessanti cantautori italiani.

Fabio Curto, che oltre a essere un cantante, è un autore anche per altri artisti, nonchè un polistrumentista, che suona quasi tutti gli strumenti presenti nei suoi album. Il progetto di Fabio Curto è una collaborazione tra l’Emilia Romagna con “Fonoprint” e la Calabria con “Calabria Sona” e “Marasco Comunicazione”, due realtà che hanno sempre creduto nel talento e che va ben oltre al personaggio televisivo di Fabio.

Fabio nelle settimane scorse, a testimonianza del suo grande legame con la Calabria, ha dedicato un brano alla sua terra dal titolo “l’altopiano” con un video clip suggestivo e struggente girato sui monti della Sila; sta realizzando inoltre un progetto televisivo in onda su Video Calabria alla scoperta di posti incantanti e sperduti della nostra Regione dal titolo “terra mia”.